Seleziona una pagina

Risoluzione dell’umidità di risalita: essiccamento delle strutture

Richiedi la tua copia della nostra Guida completa alla risoluzione dei problemi di umidità e muffe nelle abitazioni.
Richiedila !

Il prosciugamento di una struttura umida avverrà mediante il trasferimento dell’acqua in fase liquida all’interno della parete, la sua evaporazione e l’immissione del vapore nell’aria circostante.
Si potranno avere perciò tre distinte condizioni:
1) La velocità con cui l’acqua arriva nella struttura (velocità di umidificazione) è superiore a quella in cui la parete si asciuga (velocità di essiccamento).
In tal caso la struttura risulterà permanentemente bagnata e si saturerà di umidità.
2) La velocità di umidificazione uguale alla velocità di essiccamento. La Struttura presenterà un tasso di umidità costante nel tempo.
3) La velocità di essiccamento è superiore alla velocità di umidificazione. In tal caso la struttura si asciugherà e tenderà a entrare in equilibrio igroscopico con l’aria dell’ambiente.

Fasi di essiccamento contro l’umidità di risalita

Studiando i fenomeni di essiccamento dei materiali si possono osservare tre fasi:

a) Prima fase: evaporazione superficiale. 
Tale fase avviene a velocità praticamente costante ed è di breve durata, proseguendo finché le forze capillari sono in grado di alimentare con acqua liquida la superficie del materiale.

b) Seconda fase: il fronte umido si sposta all’interno del materiale e la velocità di essiccamento diminuisce bruscamente. L’essiccazione avviene a partire da strati sempre più interni del materiale.
L’umidità si sposta, quindi, per diffusione all’interno del materiale fino a raggiungere il centro della struttura.
Il cambiamento di velocità di essiccazione che si ha tra la prima e la seconda fase avviene in corrispondenza del tasso critico di umidità del materiale.

c) Terza fase: ulteriore decremento della velocità di essiccamento, ove la struttura si mette in equilibrio igroscopico con l’ambiente circostante.

Ovviamente, la velocità di essiccazione della struttura sarà funzione della temperatura, dell’U. R. dell’ambiente circostante e della velocità dell’aria nei pressi della struttura.
Infatti, se l’aria fosse ristagnante (come avviene normalmente in prossimità di spigoli o di arredi affacciati a strutture) si avrebbe, in tempi abbastanza brevi, saturazione dell’aria in prossimità della struttura ed il fenomeno di essiccamento si arresterebbe.

CHIAMA SUBITO IL NUMERO VERDE 800-010882 E RICEVI UNA CONSULENZA TECNICA GRATUITA!

CHIAMA ORA!!