Seleziona una pagina
Richiedi la tua copia della nostra Guida completa alla risoluzione dei problemi di umidità e muffe nelle abitazioni.
Richiedila !

Image00001

 

L’edificio in questione è una casa privata di fine ottocento le cui murature, facendo da fondazione e penetrando nel terreno in profondità, innescano il fenomeno dell’umidità di risalita capillare. La casa era stata ristrutturata più volte.

Dal sopralluogo iniziale eseguito nell’inverno 2010, avevamo riscontrato la presenza di umidità di risalita capillare su tutte le murature portanti con evidente degrado degli intonaci interni, delle finiture e delle pitture fino ad una altezza variabile tra 50 e 150 cm dal pavimento. tale situazione era anche aggravata dalla presenza in esterno di una fascia in pietra (visibile nella foto sopra) che favoriva la migrazione dell’umidità presente nei capillari della muratura verso l’interno aumentando, così, il degrado.

Il primo intervento eseguito in dicembre 2010 è stata l’applicazione della ns. tecnologia di deumidificazione elettrofisica non invasiva Mursan consistente in una apparecchiatura ubicata su muro portante nella zona centrale del fabbricato. Questo sistema ha interrotto istantaneamente l’umidità ascendente, permettendo così la graduale asciugatura delle murature. Nel contempo è stata fatta una indagine termografica per stabilire lo stato dell’umidità esistente.

 

Image00002 Image00003

 

 

 

 

 

Esempio della situazione iniziale riscontrata ove si vede il degrado prodotto dall’umidità ascendente.

Dopo circa quattro mesi si è proceduto alla rimozione degli intonaci esistenti ed al rifacimento degli stessi con uno speciale rinzaffo di 0,5 cm con Mursan M1 il cui scopo è migliorare l’ancoraggio e ridurre l’afflusso dei sali. Successivamente, è stato eseguito un intonaco ad alto potere traspirante e deumidificante con il prodotto Mursan M2 per uno spessore medio di circa 2 cm che, grazie alla sua elevata porosità, ha permesso una progressiva asciugatura delle murature dall’umidità residua senza rimanere danneggiato.
Dopo circa 24 mesi dall’installazione è stato eseguita nuovamente una indagine termografica finale che, comparata con l’indagine iniziale dimostra l’assenza dell’umidità ascendente dalle murature come si può osservare dai termogrammi sotto indicati.

Image00005 Image00006

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Particolare di muratura che indica la situazione dell’umidità iniziale con termografia.

Image00007

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Termografia della stessa zona eseguita dopo circa 24 mesi dall’attivazione della tecnologia elettrofisica Mursan che dimostra l’assenza di umidità.

Conclusioni.
Riassumendo, questo risanamento è stato eseguito in due fasi:
– Installazione e attivazione della apparecchiatura elettrofisica Mursan atta all’interruzione e risoluzione definitiva dell’umidità ascendente.
– Risanamento degli intonaci interni degradati dall’umidità con speciale intonaco traspirante e deumidificante Mursan M1+M2.
Il tutto monitorato tramite indagini termografiche con termocamera all’infrarosso.
In circa 24 mesi è stata risolta completamente la situazione.