Seleziona una pagina
Richiedi la tua copia della nostra Guida completa alla risoluzione dei problemi di umidità e muffe nelle abitazioni.
Richiedila !

Questo appartamento di un fabbricato del 2008 al quinto piano presentava elevati fenomeni di muffe prodotte dal umidità di condensa presenti nella camera da letto e nella cameretta.

Foto scheda 10-crop

La muffa si manifestava con macchie scure di elevata intensità sulle murature perimetrali zona nord.

L’intervento è stato eseguito nel marzo 2014 e ha richiesto tre giorni di lavoro.

Durante il sopralluogo iniziale, si è proceduto a rilevare il valore di umidità dell’aria che risultava piuttosto elevato pari al 79%. Tale situazione era da imputare a una scarsa aerazione e a serramenti di tipo “taglio termico” che sigillavano l’abitazione.

Inoltre, con termocamera all’infrarosso, si erano evidenziati di ponti termici in corrispondenza dei pilastri negli angoli.

L’intervento eseguito è stato duplice.

Per prima cosa si è proceduto ad applicare uno speciale isolante termico in pannelli da cm 50×100 sulle murature più fredde (due camere da letto) con l’ausilio di una colla speciale. Lo spessore di questi pannelli è di 1 cm.

Successivamente si è proceduto all’applicazione del ns. rivestimento anticondensa e muffe

Mursan M3 + M4 + M4Therm, previa la rimozione delle muffe con una soluzione di bicarbonato sciolto in acqua e una sanificazione con prodotto Mursan M4/P dato a pennello.

Il tutto ha richiesto uno spessore di 13 mm.

Sulle altri pareti interessate da muffe ma esenti da ponti termici si è applicato solamente il rivestimento anticondensa e muffe Mursan M3 + M4 + M4Therm, il cui spessore finale era di circa 3 mm.

Sono stati realizzati anche due fori di aerazione per camera con diametro 8 cm, uno in alto e l’altro in basso per facilitare la circolazione dell’aria e ridurre i valori di umidità ambientale.